Warning: session_start(): open(/tmp/sess_cc8e91b2e0c422e1bb873dcd74de691c, O_RDWR) failed: Permission denied (13) in /var/www/html/wp-content/plugins/visual-portfolio/classes/class-get-portfolio.php on line 25

Warning: session_start(): Failed to read session data: files (path: ) in /var/www/html/wp-content/plugins/visual-portfolio/classes/class-get-portfolio.php on line 25
La colonna miracolosa - Accademia cittadella Nicolaiana

La colonna miracolosa

La colonna miracolosa

La colonna miracolosa è una colonna di colore rossiccio conservata in un angolo della cripta dove riposano le spoglie di San Nicola. Fino al 1953 era parte del colonnato che circonda la tomba del Santo. Questa colonna, chiamata “miracolosa” per le sue presunte proprietà taumaturgiche, è al centro di una delle vicende più amate della vita di San Nicola.

Secondo la ricostruzione di Antonio Beatillo, storico e teologo, Nicola notò la colonna in un viaggio a Roma, durante la demolizione di una casa. La trovò così bella che la sospinse nelle acque del Tevere. Al suo ritorno a Mira la colonna lo attendeva prodigiosamente nelle acque del porto, pronta per essere collocata nella cattedrale.

All’arrivo delle reliquie del Santo, la colonna fu nuovamente vista galleggiare nelle acque di Bari senza che nessuno fosse in grado di prelevarla fino alla notte precedente alla riposizione delle reliquie: San Nicola stesso apparve nella cittadella, scortato da due angeli, per sollevare la colonna dalle acque e collocarla all’interno della cripta. Da allora la colonna attira la devozione dei pellegrini che accorrono a toccarla convinti delle sue virtù taumaturgiche.

Prosegui la lettura, approfondisci l’episodio “I tre bambini riportati in vita”.